mercoledì, Ottobre 27, 2021
HomeMedicinaCHI INTRODUSSE L'USO DEGLI ANESTETICI?

CHI INTRODUSSE L’USO DEGLI ANESTETICI?

- Advertisement -

Il primo a divulgare l’idea di usare gli anestetici in chirurgia fu un dentista americano, William Morton.

William Morton (1819-1868) non fu lo scopritore degli anestetici. Già nel 1800 era stato scoperto il nitrossido, da Humphry Davy (1778-1829) e nel 1831 il chimico americano Samuel Guthrie (1782-1848) aveva scoperto il cloroformio. Anche il termine “anestetico” era già stato coniato da un medico americano, Oliver Wendell (1809-1894).

Sappiamo che l’anestetico fu usato in chirurgia per la prima volta nel 1842, da un altro medico americano, Crawford Long (1815-1878).

Nel 1844 William Morton, alla ricerca di un modo indolore per estrarre i denti, cominciò a interessarsi agli anestetici e, con il chimico Charles Jackson, brevettò il suo sistema per provocare l’anestesia mediante l’etere.

Nel settembre 1846 ebbe luogo la prima operazione con l’impiego dell’etere per addormentare il paziente.

- Advertisement -

Articoli più letti

- Advertisment -